lunedì, ottobre 16, 2006

Il Detto
Esiste un detto che esprime una grande verità:

“Acquisiamo consapevolezza del valore delle cose proprio quando le perdiamo”

Solitamente le situazioni della vita ci danno la possibilità di rimediare a questa perdita.Tuttavia esiste un qualcosa che, pur non confutando il detto, non lo rispetta…

“Il Tempo”

Quando lo si perde del tutto, nel senso letale della frase, si avrà una buona occasione per rendersi conto del suo vitale valore.Per ovvi motivi, chi non lo ha più, non avrà la possibilità di coglierla…Non facciamole appassire lasciando che vada perso il concime di un’esperienza altrui.
Cogliamole e piantiamole nel nostro giardino di valori.Se gli dedicheremo l’attenzione che meritano, non tarderanno a dare i loro frutti.In questo modo, oltre ad aver arricchito qualitativamente la nostra vita, abbiamo reso possibile a chi non fa più parte della nostra realtà, di influire positivamente su di essa.

8 commenti:

Platone (il falso) ha detto...

io proporrei una retifica al detto: ci accorgiamo del valore delle cose già quando siamo vicini a perderle. E aggiungerei anche un buon proposito: una volta recuperata la situazione che si pensava ormai perduta, non ci si rilasci andare negli stessi errori, e non si chiudano gli occhi di fronte al passato. Continuiamo a migliorarci, caro, e se l'ho capito è anche grazie a te.

Sospiro Mozzato ha detto...

E' vero, ci sono altre situazioni che ci pongono nella situazione di riflessione di cui parliamo.Ho voluto pero' appositamente prendere il caso limite, in quanto è quello che tutti noi dovremo affrontare, e quello in cui non si ha una seconda possibilità. In questo modo penso che il messaggio arrivi più forte.
Cmq sono molto felice quando riesco a dare qualcosa di positivo agli altri, soprattutto a uno dei miei migliori amici. ^^

Anonimo ha detto...

hey romaaaaaa!!!
so che nn c'entra una mazza nell'argomento.. ma!
voglio il video di breake ke c'hai tu dove il tipo cn la maglia mi pare a strisce si snoda le braccia
non riesco a trovarlo.. so che è molto grande da inviare.. qui entra in atto il favore che ti chiedo... potresti ritagliare quei 3 min di esibizione? l'invio sarebbe nolto piu semplice... pls pls pls!!
se lo fai ti prometto che quando torno daro un bacione a quella cara gatta che amo tanto!! lol
dai dai! che sto impazzendo per quel video..
Marco!! sp.

Anonimo ha detto...

OMARRRRRRRRRR
voglio quel video
sn disposto a tutto!
per ottenere qualcosa devo rinunciare a qualcos'altro
be ti faro felice ma voglio quel videoooo!!!
:D

Swanheart ha detto...

Ho sempre pensato che sia vero il detto preso in esame, sempre sempre sempre, eppure, solo ora, mi accorgo di quanto invece sia grata a me stessa di essermi fidata del mio istinto, delle mie paure, delle mie sensazioni. Ciò che ho perso, mi ha fatto soffrire ogni volta, ma soltanto ora, guardando la mia vita dall'alto della mia attuale felicità, mi rendo conto che se potessi tornare indietro ricommetterei uno per uno gli stessi errori, non per dimenticanza o testardaggine, ma per il semplice motivo che sono statai quegli "errori" a farmi raggiungere e apprezzare ciò che ho ora. SECONDO ME non è vero che ci accorgiamo del valore delle cose solo dopo averle perse, io direi piuttosto che prima o poi ci accorgeremo che perdere quelle cose sia stata solo una benedizione, come un minuscolo particolare di un disegno più grande, un capolavoro immenso...O una parola che al momento non gradiamo, ma che più in la capiremo sarà fondamentale per la conclusione di una grande opera letteraria...e così via...tutto ha uno scopo, se non ci è chiaro prima, lo diverrà poi.

Sospiro Mozzato ha detto...

tutto ha uno scopo? dipende dalle credenze della persona, come dici tu, il famoso disegno.Io non credo sia stato dipinto da nessuna parte, ma penso che noi abbiamo il pennello in mano, e il caso ogni tanto ci fa cadere sopra una boccetta di colore lasciato aperto.Potrebbe sia abbellire il quadro, ma anche trasformarlo in un pasticcio...
A parte questo, il detto sottolinea il fatto che è sempre meglio valutare bene il valore delle cose, e soprattutto il valore del tempo, in quanto perderlo significa non poterlo più recuperare(caso limite, quando si muore).
Quindi è un discorso diverso da quello delle strade che si sono prese e di dove ci hanno portati.In generale io preferisco un rimorso dovuto a un errore rispetto a un rimpianto per non aver fatto qualcosa.

Swanheart ha detto...

con la storia del grande quadro non facevo riferimento a religioni o simili, ma se ognuno di noi ha il pennello in mano, bè il grade quadro lo dipingiamo noi stessi! a questo punto un'altro detto sottoforma di domanda si fa strada nella mia mente:

meglio una vita di rimpianti o una di rimorsi???

io scelgo la seconda!!!!

p.s.
hai letto la mia mail??????

Henry ha detto...

gli antichi dicevano: "carpe diem"...vivi ogni giorno come sia l'ultimo...e' forse questo il segreto di quella cosa impalpabile che chiamiamo felicita'.