giovedì, settembre 07, 2006

Introspezioni a nudo, o quasi

Nella psichica metropoli inseguo i miei pensieri in cerca di informazione: discernere un singolo pensiero dal profondo per portarlo ad un livello più alto di consapevolezza.
I possibili bersagli sono troppi e troppo evanescenti, ma l’intuito buon consigliere all’orecchio mi sussurra.................."tu,egli,ella, n - o - i ,voi,essi".
Rappresentazioni del discorso in traccia duratura che testimoniano quanto grande sia la ricerca e il bisogno degli altri per tutti noi.
Tutti ne abbiamo necessità, anche chi, come i “quasi-fumatori” che recitano sempre , non lo ammettono, o chi non si accontenta fin quando non ne fa overdose come il più sfatto dei drogati.
Ma la psicocittà che stò visitando è la mia, e dai numerosi visi che vedo incollati ai cartelloni pubblicitari mi sembra di capire che risulto positivo all’analisi…
Spuntano su tutte le pareti delle case, sulle macchine che sfrecciano senza arrestarsi, sui pulman che sostano ad ogni fermata, e lassù, fino ai grandi palazzi colorati.
In lontananza vedo qualcosa di ancora più vertiginoso e stupefacente, un gruppo di grattacieli maestosi che sembrano disposti in scala di grandezza, ed alla fine il più alto, quello che supera anche le immense nubi impenetrabili persino per i più curiosi.
Avvicinandomi noto che alla base di questi si trovano degli spazi ancora vuoti, ma gli operai sono già pronti con le loro scintillanti gru, fremendo con sempre maggiore intensità ad ogni giorno che passa senza aver ancora gettato le rigeneranti fondamenta…
Alla notte non mancano le tenebre, ma sono presenti anche festa e allegria, perché la musica e la luce che emanano le finestre dei vicini edifici permettono al mio aereo di continuare questo viaggio, che se pur altalenante, rifarei fino al last-minute!

9 commenti:

Danilo ha detto...

Omar... come sempre continui a pensare... a pensare... a pensare...
Finirai per contaggiarmi lo sai! Cmq fai bene a viaggiare con l'immaginazione, è bello. Fai bene a porti tante domande, riesci a capire meglio il mondo. Fai bene a non nasconderti perchè tutti ti conoscono per come sei!
Mi dispiace non averti incontrato sabato. Rinnovo gli Auguri.
Ciao e a presto

Marco Spa ha detto...

AUGURI DI CHE???
non avrai mica fatto il comple nn mi hai detto nulla??
cmq omar sto blog è proprio tuo!!!

ciao bello ci si rivede quando tornerò a roma!

Marco!

Sospiro Mozzato ha detto...

Marco non ti preoccupare, è colpa mia che non ti avevo detto quando era, vabbè con la lontananza...Cmq grazie di aver commentato per la prima volta nel mio blog ^^ e in + è anche un complimento quello che mi hai detto;spero di rivederti presto!
Dany!!Grazie delle belle cose che mi hai scritto ^^, anche a me spiace di non averti incontrato, ma stai tranquillo che tra qualche giorno ci vediamo!!

Un abbraccio a entrambi!!

Platone (il falso) ha detto...

gru, cantieri, case in costruzioni, palazzi da trovare. Una ricerca, sempre e comunque, ma con la convinzione di trovare. E d'altronde in un mondo ci sarà un palazzo per te. e magari è vicino. magari è talmente grande da non essere notato. e volare è bellissimo. viaggio da cinebrvido, perso nel bisogno, scrutando tra le nubi di pensieri degli altri, sanguinando lacrime di solitudine, ma attendendo sereno l'atterraggio.
ti voglio bene, lo sai.

Sospiro Mozzato ha detto...

Grazie della velata e sensibile interpretazione(decisamente più di quella che mi hai detto in msn ahahah).
Grazie...fratellone ^_^

All God's Children Can Dance ha detto...

sembra di perdermi in un paese delle meraviglie.archeologia metropolitana di sfondo. il tutto propeso verso una clamorosa fine del mondo. si percorrono delle vie metalliche e luminose capaci di generare un pensiero alienante, e ti giuro riesci ad inquadrare lo stato di esternazione fisica e mentale. non so come dire, ma è come cadere in una realtà speculare una identità propria. e una volta qui che si fa?ci si interroga sul sesnso del se, del proprio e dell'altrui. ci si chiede il perchè del bene e del male. il volo, si. riesci a creare atmosfera liquida e rarefatto dove ho paura di perdermi.

paese delle meraviglie o fine del mondo?
penso.

Sospiro Mozzato ha detto...

Veramente empatico come commento, mi ha dato delle sensazioni che mi sono apparse comuni ad entrambi.Ti ringrazio per questo sguardo così attento alle mie "tracce durature" ^^

Sospiro Mozzato ha detto...

Dimenticavo di dire una cosa a tutti, la foto di questo post l'ho scattata io, e anche il disegno che c'è sul tavolo è fatto da me ^^
Tutto qua, a presto...

pieroC ha detto...

Non sono DIO, ma visto che capito per il tuo compleanno, ti faccio gli auguri.
Ascolta la "genesi" di guccini, visto che hai questo dialogo con DIO.
ciao